Composizione lubrificante per processi in colata continua

  • R. Carli
  • M. Alloni

Abstract

Diffusasi attorno agli anni 50 del secolo scorso la colata continua a getto aperto (OCP) è il processo
industriale usato per la produzione di travi, tondino, vergella e reti elettrosaldate. Al fine di dissipare gli attriti
tra strand di acciaio e lingottiera ed evitare il fenomeno di stricking, è necessaria la presenza di un lubrificante
che s’infiltri nello spazio tra lingottiera e acciaio. Tale lubrificante può essere un olio vegetale, come l’olio di
colza oppure oli di origine sintetica come esteri di acidi grassi o polialfaolefine. La scelta su quale olio usare
dipende sostanzialmente dal rapporto costi-benefici. L’introduzione negli anni sessanta del ventesimo secolo
della tecnologia di colaggio dell’acciaio con tuffante (SEN) e l’opportuna modifica delle proprietà fisiche delle
polveri di colata, fino ad allora utilizzate per il colaggio di lingotti, permise il loro utilizzo nella colata continua
[1]. I tentativi di usare la polvere nell’OCP tuttavia ha dato origine a problemi di intrappolamento della stessa
nell’acciaio con conseguente aumento delle inclusioni non metalliche (NMI). Per questa ragione l’utilizzo di
olio rimane predominante in tale processo. Il presente lavoro riporta uno studio sullo sviluppo di un prodotto
[2] che renda possibile all’interno del processo di colata continua a getto aperto l’unione dei vantaggi della
polvere e dell’olio.

Published
2015-03-09
Section
Memorie