MONITORAGGIO DELLA CORROSIONE MICROBIOLOGICA INDOTTA SU ACCIAI INOSSIDABILI IN AMBIENTI CONTAMINATI DA BATTERI MANGANESE OSSIDANTI

  • N. Arlt
  • N. De Cristofaro
  • P. Gumpel
  • E. Mengaroni
  • G. Mortali
  • D. Schiller

Abstract

Il manganese è un elemento necessario per la vita dei microrganismi. Molti enzimi hanno una specifica necessità di tale elemento sfruttandone, per esempio, la capacità redox. Da osservazioni effettuate su componenti di impianti industriali che operano in ambienti contaminati da batteri manganese ossidanti, è emersa la presenza in superficie di un biofilm di caratteristiche viscose e di colore scuro. Le analisi eseguite sui biofilm hanno evidenziato che tali depositi sono costituiti da ossidi e idrossidi di Mn. Una parte significante delle colonie batteriche identificate hanno mostrato la capacità di produrre MnO2 (1-2). La presenza di batteri manganese-ossidanti produce negli acciai inossidabili un tipico innalzamento del potenziale di corrosione. Questo spostamento verso valori più nobili, rende più aggressive le condizioni di corrosione a causa dell’avvicinamento del potenziale al potenziale di pitting dell’acciaio. Nel presente lavoro è stata monitorata la corrosione microbiologica di alcuni acciai inossidabili. I test sono stati condotti su acciai austenitici e austenoferritici, in campo e in acqua di fiume sintetica contaminata da batteri manganese ossidanti, utilizzando tecniche microbiologiche ed elettrochimiche
Published
2007-03-30
Section
Memorie