POMPE DI VUOTO PER IMPIANTI DI DEGASAGGIO D‘ACCIAIO

  • W. Burgmann
  • S. Panza

Abstract

Da molti anni negli impianti di degasaggio degli acciai in vuoto sono impiegate due tipi di pompe, gli eiettori di vapore e le pompe meccaniche secche del tipo ROOTS. Gli eiettori di vapore sono trasportatori di gas ricco di polvere. Purtroppo l’esperienza industriale ha dimostrato che il trasporto di gas non filtrato produce dei depositi che diminuiscono la capacità aspirativa, obbliga a frequenti interventi di pulizia e allo smaltimento del residuo come rifiuto speciale pericoloso. La capacità aspirativa normalmente riscontrata più alta negli impianti ad eiettori di vapore, rispetto ad altre soluzioni poi di seguito illustrate, è dovuta al sovradimensionamento dell’impianto necessario a compensare la quantità di polvere contenuta nei gas e l’ostruzione dovuta ai depositi da essa generati. Le pompe meccaniche sono invece trasportatrici di volume di gas preventivamente filtrato e non sono influenzate dalle condizioni climatiche e dalla densità del gas, purché questo sia esente da polvere e sia sufficientemente freddo. A tal fine sono previsti dei sistemi molto efficienti d’abbattimento della polvere, come i cicloni, i filtri a maniche e gli scambiatori di calore. Le pompe meccaniche richiedono poco spazio e offrono la disponibilità istantanea del vuoto. Grazie alla filtrazione preventiva delle polveri contenute nei gas, esse mantengono le loro caratteristiche costanti nel tempo e hanno un costo operativo molto più basso rispetto agli altri sistemi di degasaggio. La potenza elettrica installata, i consumi d’energia e dei fluidi sono inferiori rispetto a quanto richiesto dalla tecnologia degli eiettori di vapore, come pure la manutenzione richiesta.
Published
2007-03-02
Section
Memorie