Determinazione mediante EBSD della tessitura cristallografica di acciai basso carbonio prodotti per laminazione a caldo

  • C. Mapelli
  • R. Venturini
  • R. Riva

Abstract

La diffrazione di elettroni retrodiffusi (EBSD) è basata sull’acquisizione di figure di diffrazione da campioni massivi in un microscopio elettronico a scansione (SEM). L’automazione di questo metodo ha permesso di mettere a punto una tecnica affidabile per la caratterizzazione quantitativa dei materiali cristallini. Questo studio vuole focalizzare l’attenzione sulle possibilità dell’analisi EBSD nell’affiancare in modo rapido ed esaustivo le tradizionali prove meccaniche, portando con l’indagine della tessitura ulteriori argomenti per la conoscenza dell’influenza delle variabili del processo produttivo (parametri termomeccanici e composizione chimica) sulle prestazioni meccaniche finali, soprattutto riguardanti la formabilità, del manufatto. L’analisi delle tessiture di 4 differenti gradi di acciaio, caratterizzati da un basso tenore di carbonio (0.04 %wt) e dalla presenza di elementi microalliganti quali Nb (0.024%wt), V (0.039 %wt), V-Nb (0.014 %wt, 0.021 %wt), prodotti in un impianto industriale per il colaggio in sottile con laminazione in linea, ha permesso di evidenziare in modo netto la presenza di un gradiente nello spessore per quanto riguarda l’orientazione dei grani cristallini. Tale fenomeno, tipico del processo di laminazione rende necessario determinare i contributi delle diverse zone sulla base delle componenti maggiormente presenti, verificandone l’apporto in senso positivo o negativo. La tessitura riscontrata non è particolarmente marcata e, come i parametri di anisotropia, non differisce da quella trovata per materiali e processi simili; tuttavia in funzione dei risultati ottenuti è possibile ottimizzare i diversi parametri in gioco al fine di migliorare le caratteristiche desiderate.
Published
2007-01-30
Section
Memorie