STUDIO DEL COMPORTAMENTO MECCANICO DI UNA LEGA FeMo A GRANO ULTRAFINE OTTENUTA PER MACINAZIONE DI POLVERI E SINTERIZZAZIONE MEDIANTE SPS

  • S. Libardi
  • B. Iacovone
  • P. Plini
  • R. Montanari
  • M. Cabibbo
  • A. Molinari
  • N. Ucciardello

Abstract

Mediante macinazione ad alta energia e successiva sinterizzazione mediante tecnica SPS (Spark Plasma Sintering)
è stata prodotta una lega FeMo a grano cristallino ultra fine (100-500 nm) con densità superiore al 99%
della densità teorica. L’aggiunta di nanoparticelle di SiO2 ha consentito di limitare la crescita dei cristalliti
durante la sinterizzazione, mantenendo così il grano ultrafine ottenuto con la macinazione.
Il comportamento meccanico della lega è stato studiato con prove di trazione. La presenza di una distribuzione
bimodale della dimensione dei cristalliti ha un effetto positivo sulla duttilità, attivando meccanismi di deformazione
responsabili di un certo incrudimento. Sono state condotte anche prove FIMEC (Flat-top Cylinder
Indenter for Mechanical Characterization), i cui risultati trovano una corrispondenza, nei valori del carico di
snervamento, molto buona con quelli delle prove di trazione. Queste prove sono state condotte anche a varie
temperature, per individuare la Temperatura di Transizione Duttile-Fragile, che si è riscontrato diminuire con
la dimensione dei cristalliti.

Published
2009-09-26
Section
Memorie