Schiume metalliche: recenti risultati e sviluppi futuri

  • G. Costanza
  • M.E. Tata

Abstract

In questa rassegna vengono presentati e discussi i risultati degli studi condotti dagli autori negli ultimi
anni riguardo la produzione e caratterizzazione di materiali metallici porosi. Dopo le prime esperienze
nella produzione di schiume di Al a porosità chiusa, partendo da polveri e con l’aggiunta di TiH2 come
agente soffiante, si è passati alla produzione di schiume di diversi metalli a porosità aperta mediante la
tecnica “SDP” (sintering and dissolution process) modificata. Un’altra via percorsa per la produzione di
schiume a basso costo è la cosiddetta “RP” (replication process), anch’essa sottoposta ad alcune varianti
rispetto alla tecnica classica a seconda del metallo o della lega che si intende schiumare. Un importante
aspetto di questo filone di ricerca ha riguardato la produzione di schiume partendo da materiale di
riciclo, truciolo tal quale per quanto riguarda Al e sue leghe, griglie e pasta recuperate da batterie esauste
per le schiume di piombo. Questa rappresenta un’interessante prospettiva, anche sotto il profilo energetico
e ambientale, per la conversione diretta del materiale, prodotto di scarto di lavorazioni, in schiume di Al e
Pb rispettivamente. Vengono quindi presentati i risultati sperimentali e le problematiche emerse durante il
processo di ottenimento della schiuma utilizzando il materiale recuperato. Un ulteriore aspetto ha
riguardato la produzione di schiume di Fe che combinano un buon mix tra proprietà meccaniche e
requisiti di leggerezza. Infine l’ultimo punto della rassegna illustra i principali risultati della ricerca più
recente che riguarda la produzione di elettrodi porosi realizzati in schiume di Pb. Una possibile
applicazione potrebbe essere la realizzazione di lamierini in piombo da impiegare come elettrodi
microporosi in accumulatori al piombo acido con l’obiettivo di ridurne il peso e migliorarne le prestazioni.
Critico da questo punto di vista si presenta il problema del controllo della dimensione della porosità. A
tale proposito alcune problematiche devono ancora essere superate e sono tuttora oggetto di
sperimentazione. Per tutte le tipologie di schiume prodotte è stata effettuata una caratterizzazione
morfologica e meccanica.

Published
2011-03-24
Section
Memorie